Acqua: base della vita

, , Commenti disabilitati su Acqua: base della vita

Bogni Dario afferma, l'acqua è la vera base dell'essere vivente. È un'opera quasi magica della natura. Estratto fluido di idrogeno e ossigeno combinati. Sembrerebbe che nell'acqua, come i continenti, siano ancorati i vari organi che compongono il corpo umano. Anche in una proporzione simile all'acqua e ai continenti del pianeta Terra.

L'acqua è il nutriente più importante. Possiamo vivere più a lungo senza mangiare che bere. Un mezzo vegetale o animale non è compreso senza la presenza di una proporzione acquosa. Il nostro corpo ha quasi il 70% di acqua. E il suo ruolo primario nel bilanciare l'intero metabolismo è spesso dimenticato o sconosciuto. E un consumo di 2 litri al giorno, o più se è terzo, non sarebbe male, pensa Dario Bogni.

L'acqua non contribuisce né elimina le calorie. Serve come veicolo per molte funzioni di pulizia e bilanciamento, sia all'esterno che all'interno:
Lava e rinfresca la pelle, i suoi pori, … e le sue intimità.
Disinfetta la bocca dopo essersi alzato, mangiato o prima di andare a letto.
Diluisce comodamente i cibi e i succhi gastrici nello stomaco.
Fornisce un leggero porridge di cibo schiacciato all'intestino.
Facilita l'assorbimento dei nutrienti.
Diluisce e pulisce i liquidi interni (spazi tra cellule, sangue, linfa, …).
Facilita e riequilibra gli scambi cellulari di qualsiasi organo (fegato, cervello, rene, …).
Trascina le tossine e migliora vari disturbi.

Bogni Dario consiglia di bere prima, durante ("mangiare è il maestro del bere") e dopo i pasti. Bere in breve, bevande distanziate. Non perdere mai a bere acqua fresca o limone. E sarà essenziale conoscere l'origine dell'acqua e del ghiaccio ("l'acqua, senza odore, colore o sapore e deve vedere il sole") perché può essere un veicolo per contaminanti. Acqua di sorgente che scende fresca e chiara dalla montagna … ma sapendo da dove viene.

L'acqua di eccellente qualità esiste anche nelle verdure fresche, nella frutta, senza dimenticare il contributo fornito dal latte e da varie bevande rinfrescanti e infusi. Si consiglia di bere acqua prima di avere sete, perché sete significa bisogno accertato ed è meglio prevenirlo. In estate, almeno, avere un botijo ​​pieno di acqua dolce e all'ombra nelle vicinanze. E se fai sport o fa caldo, "l'acqua sotto la doccia e le bevande salvano molte vite". L'effetto rinfrescante e curativo dell'acqua è vero. Dalla vecchia cura per l'acqua o l'idroterapia di monsignor Sebastián Kneipp (1889) alle attuali terapie termali.