- FINANZA

Volkswagen, il mercato in crisi frena la crescita di utili e ricavi



auto

Il produttore tedesco il mese scorso aveva già ridotto la previsione sulle consegne a livello globale. Questo non frena gli investimenti; Vw ha stanziato 60 miliardi per l’auto del futuro nei prossimi cinque anni

Un momento della cerimonia per il via alla produzzione della nuova piccola elettrica di Volkswagen, la ID.3, sul mercato nel 2020

2′ di lettura

Non solo Daimler e Bmw. Anche la più grande delle grandi case automobilistiche tedesche e numero uno mondiale con oltre 10 milioni di veicoli venduti nel 2018, alla fine, ha dovuto cedere alle pressioni di un mercato che risponde con freddezza alle grandi trasformazioni in atto nel settore, in primis elettrificazione e guida assistita. Volkswagen, infatti, ha tagliato le prospettive a medio termine per l’utile operativo e le vendite. Il centro del problema è che l’industria è colpita da una frenata globale su tutti i grandi mercati, compresa la Cina, che negli ultimi anni aveva trainato la crescita globale. Ora il colosso di Wolfsburg si aspetta un ebit in crescita di almeno il 25% nel 2016-2020 rispetto alla precedente previsione di oltre il 30% e una crescita delle vendite al 20% da oltre il 25 per cento. Le azioni hanno chiuso in rosso (-3,30%).

«Siamo di fronte a un contesto di mercato in declino», ha dichiarato il ceo Herbert Diess durante una conferenza telefonica con analisti e investitori. Alcune aree sono in procinto di diminuire ulteriormente l’anno prossimo, ha aggiunto. La società sta comunque mantenendo gli obiettivi di margine di profitto operativo, escludendo fattori straordinari, per quest’anno e il prossimo, ha dichiarato il direttore finanziario Frank Witter durante la conference call. L’obiettivo di ritorno sulle vendite per il 2021 dovrebbe essere simile al 2020, ha affermato.

Il produttore tedesco il mese scorso aveva già ridotto la previsione sulle consegne a livello globale. Tuttavia Vw ha stanziato 60 miliardi di euro in investimenti per la tecnologia futura nei prossimi cinque anni. Diess ha dichiarato che questo include un raddoppio dei piani di spesa per software e digital operations a 14,4 miliardi di euro. (Al.An.)

Per approfondire:

●Volkswagen ci crede: all’auto elettrica il 40% degli investimenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *